"In difesa dell'inventore, con lo scudo dei brevetti,

all'insegna delle invenzioni promotrici del progresso..."

english version deutsch version

Faq INTERNET

  • Un Nome a dominio è un indirizzo, composto da una sequenza di caratteri, il cui scopo è quello di rendere facilmente raggiungibili servizi o contenuti, presenti su Internet. Composto da un nome e da un’estensione (la parte che segue il punto più a destra di un indirizzo e che può essere generica o fare riferimento ad una specifica area geografica), il Nome a dominio rappresenta il punto di partenza per costruire una presenza online.

  • Inizialmente i Nomi a dominio potevano essere composti solo dalle lettere dell’alfabeto latino, numeri, e dal carattere “-” (carattere meno del tastierino numerico). Con l’introduzione degli IDN (Internationalized Domain Names) però, alcune estensioni hanno ampliato il ventaglio di caratteri utilizzabili, consentendo la registrazione di domini con lettere accentate o l’utilizzo di altri tipi di scrittura come il cirillico, l’arabo o il cinese. La lunghezza consentita di un Nome a dominio dipende dalla specifica estensione, ma generalmente può variare da un minimo di 3 ad un massimo di 63 caratteri.

  • La registrazione è regolamentata dalle diverse Autorità competenti per ciascuna estensione. Ci possono essere registrazioni aperte, senza particolari restrizioni (come per i .COM o .NET), oppure registrazioni soggette ad alcuni vincoli, come la presenza locale del registrante in un determinato territorio.

  • I Nomi a dominio non si possono prenotare. Per arginare il fenomeno del cybersquatting però, da alcuni anni le nuove estensioni che vengono di volta in volta introdotte  mettono a disposizione il cosiddetto Sunrise Period, una fase che precede la totale liberalizzazione delle registrazioni dei domini (General Registration), durante il quale solo i titolari di Marchi possono richiedere la registrazione dei Nomi a dominio.

  • I Nomi a dominio vengono solitamente assegnati secondo il principio “first come, first served” che esaudisce le richieste di registrazione in base all’ordine cronologico del loro arrivo. Questa regola è normalmente modificata in caso di lancio di una nuova estensione, che usualmente prevede un periodo pre-lancio, il Sunrise Period di cui sopra, riservato ai titolari di Marchi depositati o registrati.

  • La durata può differire in base all’estensione del dominio. Solitamente un Nome a dominio ha una scadenza annuale che decorre dalla data di registrazione, ma vi sono estensioni che hanno una durata biennale o particolari domini che richiedono registrazioni pluriennali.

  • E’ possibile controllare se un Nome a dominio è libero (e quindi registrabile) o meno consultando i registri nazionali dei Paesi di pertinenza dell’estensione geografica d’interesse. Usualmente tali database sono ad accesso libero.

  • Il Nome a dominio è a tutti gli effetti la traslazione su Internet del Marchio e rappresenta l’unica forma di tutela  dello stesso nel mondo del web. E’ pertanto fondamentale affiancare la strategia di registrazione dei propri Marchi con una parallela strategia di registrazione dei Nomi a dominio di interesse, per evitare registrazioni illecite di terzi e conseguente potenziale sviamento della clientela.

  • La registrazione di un Nome a dominio non costituisce una garanzia contro registrazioni di Nomi a dominio simili.
    Tuttavia, ferma la tutela prevista dall’Ordinamento Giuridico, molti regolamenti nazionali di assegnazione e  gestione dei Nomi a dominio offrono la possibilità, a chi subisca la lesione di un diritto dall’assegnazione ad altri di un Nome a dominio simile al proprio, di introdurre una procedura di opposizione. Oggi, con il divulgarsi dei sopracitati fenomeni di cybersquatting, l’unico modo per opporsi tempestivamente è attivare un servizio di sorveglianza sui Nomi a dominio registrati da terzi ed effettuare un monitoraggio costante di quei Nomi a dominio che potrebbero ospitare contenuti contraffatti o creare uno sviamento dei contatti (c.d. traffic diversion).

backinternet

To use reCAPTCHA you must get an API key from https://www.google.com/recaptcha/admin/create