A rivelarlo è uno studio condotto congiuntamente dall’Ufficio Europeo dei Brevetti (EPO) e dall’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO), che ha esaminato l’impatto della tutela dei diritti di proprietà industriale sulla crescita delle piccole e medie imprese (PMI).

Si dice spesso che le PMI sono la spina dorsale dell’economia europea e, infatti, secondo i dati della Commissione Europea, rappresentano addirittura il 99% di tutte le imprese nell’Unione e contribuiscono per il 57% al prodotto interno lordo dell’intera UE. Tuttavia, gran parte del valore generato dalle PMI proviene da un piccolo numero di imprese ad alta crescita, che sono spesso molto innovative.

Le imprese ad alta crescita sono aziende che hanno avuto un tasso di crescita medio superiore al 20% all’anno per tre anni consecutivi e con almeno dieci dipendenti all’inizio del periodo di crescita; lo studio rivela come le probabilità che una PMI diventi un’impresa ad alta crescita è pari al 33% se tutela contemporaneamente più tipologie di diritti di proprietà industriale, dai brevetti, ai marchi, passando dai design.

Sempre secondo questa ricerca, le PMI che hanno presentato almeno una domanda di brevetto, marchio o design hanno il 21% delle probabilità in più di crescere rispetto alle aziende che non tutelano i propri diritti di proprietà industriale e hanno il 10% di probabilità in più di diventare imprese ad alta crescita, percentuale che sale addirittura al 17% se le domande per la tutela dei propri diritti di proprietà industriale vengono presentate a livello europeo.

Il presidente dell’EPO, António Campinos, ha ricordato che “il 30% dei soggetti che presentano domanda di brevetto all’EPO è costituito da PMI, imprenditori, università o organizzazioni pubbliche di ricerca, pertanto è essenziale continuare a facilitare il loro accesso al mercato europeo al fine di commercializzare le loro invenzioni. Ha un impatto enorme sulla crescita e sulla creazione di posti di lavoro e le autorità a livello europeo e nazionale dovrebbero intensificare gli sforzi per sostenere questo obiettivo”.

L’EPO e l’EUIPO, in qualità di Uffici europei, continuano infatti ad adoperarsi per sostenere la crescita e lo sviluppo delle PMI, aiutandole a ottenere una solida protezione della proprietà industriale e, di conseguenza, a conseguire un vantaggio competitivo a livello commerciale.

Naturalmente, anche se lo studio dimostra che la tutela dei diritti di proprietà industriale ricopre un ruolo cruciale nella crescita aziendale, questa correlazione non deve essere interpretata come un effetto causale diretto. Di per sé il deposito di una domanda di brevetto, marchio, design, ecc. non è sufficiente per innescare uno sviluppo, ma è senza dubbio un elemento in grado di indicare la capacità di un’azienda di espandersi: un brevetto o un marchio (e la loro protezione) rispecchiano, nella maggior parte dei casi, la creazione di nuovi prodotti o di nuove tecnologie, il loro ingresso nel mercato e, in fin dei conti, la capacità dell’azienda di generare nuovo fatturato e di attrarre potenziali investitori.

MODIANO & PARTNERS è uno dei leader nel settore della consulenza in proprietà industriale in Italia e in Europa. I nostri professionisti sono a disposizione per analizzare il vostro pacchetto di diritti e per fornire consulenza sulla strategia di deposito più adeguata alla tutela dei vostri beni immateriali che vi permetta di sfruttarne al meglio i vantaggi competitivi a livello nazionale e internazionale.


pdf scarica PDF »

Codice ISSN 2531-4505