Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) conferma nuovamente l’impegno delle istituzioni nella lotta alla contraffazione e nella valorizzazione dei titoli di proprietà industriale supportando le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei propri marchi all’estero: riprendono le agevolazioni finanziarie del Bando Marchi+3.

In considerazione del successo ottenuto dal bando che, alla sua apertura nel dicembre 2017 ha esaurito in pochi mesi i fondi disponibili, il MiSE ha annunciato di aver incrementato la dotazione finanziaria stanziata per l’iniziativa, portandola da quella iniziale di euro 3.825.000 ad euro 6.027.640.

L’iniziativa del MiSE si conferma interessante per tutte le PMI che strizzano l’occhio all’internazionalizzazione e si affacciano per la prima volta al mercato estero o vi sono già presenti pur senza diritti validi e azionabili contro eventuali contraffattori.

Il Bando, infatti, mira infatti a stimolare la registrazione dei marchi all’estero attraverso due linee di intervento:

– Misura A: Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso l’EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici;

– Misura B: Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso l’OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

In particolare, possono richiedere l’agevolazione le imprese in possesso dei requisiti previsti dal Bando, che siano titolari del/i marchio/i oggetto della domanda e che, a decorrere dal 1° giugno 2016 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione, abbiano effettuato almeno una delle seguenti attività:

– deposito domanda di registrazione presso EUIPO di un marchio e pagamento delle tasse di deposito;
– deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione Europea registrato presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;
– deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;
– deposito domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e pagamento delle tasse di deposito.

Le spese ammissibili riguardano:
a. progettazione del marchio (ideazione elemento verbale e progettazione elemento grafico);
b. assistenza per il deposito del marchio a cura di un Consulente;
c. ricerche di anteriorità, per verificare l’eventuale esistenza di marchi identici e/o di marchi simili che possano entrare in conflitto con il marchio che si intende registrare;
d. assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione;
e. tasse di deposito.

Le domande di agevolazione potranno essere presentate compilando l’apposito form che sarà disponibile sul sito www.marchipiu3.it a partire dalle ore 09:00 dell’11 dicembre 2018, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Il comunicato ufficiale del MiSE precisa che per le domande di agevolazione presentate prima della sospensione avvenuta a maggio 2018, alle quali è già stato attribuito il numero di protocollo on-line ma che non hanno trovato copertura finanziaria con le risorse originariamente stanziate, viene ora avviata la procedura valutativa per la concessione dell’agevolazione.

Dal momento che le attività soggette ad agevolazione dovranno già essere state compiute alla data di presentazione della domanda di partecipazione al Bando, è di fondamentale importanza che valutiate con urgenza se usufruire delle agevolazioni ministeriali e se ne sussistano i requisiti.

A tal proposito, i Consulenti dello Studio Modiano & Partners sono a vostra disposizione per valutare la migliore strategia di estensione della tutela territoriale del marchio, assistervi nelle attività ai fini del deposito e della concessione dello stesso e valutare insieme a voi se esistono le condizioni per beneficiare dell’agevolazione prevista dal Bando “Marchi +3”.


pdf scarica PDF »

Codice ISSN 2531-4505